EDUCAZIONE

FORMAZIONE

Progettiamo e coordiniamo attività realizzate in proprio o attraverso la base sociale per le famiglie e gli studenti nella fascia 6/19 anni. Poniamo particolare attenzione alla realizzazione di progetti su temi STEAM, ad azioni di alternanza scuola lavoro e a progetti a supporto della realizzazione dei piani di offerta formativa delle scuole.

Il progetto Stem*Lab – Scoprire Trasmettere Emozionare Motivare promuove il superamento di vulnerabilità personali, culturali, sociali e comportamentali dei minori e delle loro famiglie attraverso la creazione di un contesto scolastico aperto che utilizzi metodologie innovative per l’educazione alle STEM. Il progetto, finanziato dall’impresa sociale Con i Bambini, ha una durata di 4 anni, dal 1° marzo 2019 al 31 marzo 2023.

VISITA IL SITO DI STEM*LAB

SPACE*Lab è un progetto sostenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità con l’obiettivo di avvicinare le giovani ragazze alle discipline STEM.
Il percorso laboratoriale, basato sull’utilizzo di metodologie informali, coinvolge due gruppi di ragazze delle classi quarte e quinte della scuola primaria degli Istituti Gabelli e Leonardo da Vinci di Torino. Insieme con gli esperti del planetario di Torino le ragazze sperimentano un ipotetico viaggio su Marte affrontando problematiche rispetto all’energia, al movimento e alle altre principali sfide che stanno vedendo impegnati gli abitanti del pianeta Terra per questa importante missione. Alla fine del percorso le ragazze si confrontano su questi temi li sta affrontando in prima persona grazie alla partecipazione da Bruxelles di Manuela Aguzzi, istruttrice dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA).
Il progetto si è concluso nel febbraio 2021

SPACE*Lability, finanziato dal Bando Vivo Meglio di Fondazione CRT, risponde al bisogno di ri-significare la disabilità, contrastandone lo stereotipo di condizione di dipendenza e inefficienza, e al contempo alla necessità di ragazze e ragazzi (disabili e non) di rappresentarsi e comunicare, superando vincoli e schemi in cui non si riconoscono, raccontando la propria visione della realtà e sconfiggendo la paura di non essere ascoltati e apprezzati. In questo contesto il progetto introduce il Tinkering, approccio di frontiera per l’educazione alle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) e strumento potente per la costruzione delle competenze del XXI secolo: creatività, innovazione, pensiero critico e sistemico, resilienza, imprenditorialità e flessibilità.
Questo e altri approcci educativi innovativi basati sull’uso delle tecnologie e del digitale saranno al centro dei percorsi laboratoriali sperimentali proposti agli studenti coinvolti, che lavoreranno in team misti disabili e normodotati per esplorare i temi dello spazio.

Il progetto ha come obiettivo di migliorare l’istruzione STEM per 700 studenti, combattendo la povertà educativa in aree disagiate della città di Milanon che segnalano il reddito più basso per abitante della città, con disuguaglianza tra gli studenti dovuta all’elevato numero di non autoctoni studenti (circa il 70%).

Il contributo è utilizzato per acquistare tutto il materiale per i bauli STEM, formare gli insegnanti, organizzare dei laboratori con educatori professionali e portare gli studenti a visitare BASE Marte al Museo della Scienza e della tecnologia di Milano.

Tutto questo grazie al grant che è stato assegnato al Consorzio Kairos dall’azienda tecnologica 3M.

Periodo: dicembre 2022 – settembre 2023

Progettiamo e organizziamo programmi e progetti di formazione obbligatoria e per lo sviluppo di competenze principalmente a favore delle realtà associate. Realizziamo su richiesta corsi e progetti di formazione occupati per aziende terze in particolare sui temi della misurazione di impatto e sui temi dell’innovazione sociale.

A seguito dei cambiamenti introdotti dall’emergenza sanitaria Covid-19 si è rivelato necessario ripensare ai processi ed all’organizzazione del lavoro e soprattutto alle competenze presenti in azienda. Le Competenze Per la Ripartenza ha offerto un piano formativo  fortemente customizzato sui bisogni dell’azienda e sulle reali necessità dei dipendenti, al fine di sviluppare nuove competenze e raggiungere gli obiettivi aziendali. Il percorso ha riguardato 3 dipendenti, per un totale di 180 ore di formazione, legate alle seguenti tematiche: Social media per la Cooperazione, Gender gap, Progettazione sociale per contrastare la povertà educativa, Tecniche e metodologie di valutazione dell’impatto sociale. L’attestazine delle competenze è stata prodotta da En.F.A.P. Piemonte.

PROGETTI EUROPEI

NETWORKING

Ci occupiamo di ricerca e sviluppo partendo da best practices sviluppate a livello locale e nazionale. Siamo un ente certificato per l’educazione degli adulti a livello di Erasmus+.

Il Progetto finanziato da Erasmus+ KA227Youth, mira a migliorare le competenze degli operatori giovanili nel progettare attività educative multidisciplinari per i giovani integrando diverse metodologie grazie all’applicazione dell’approccio pedagogico PERSE orientato alla creatività per lavorare con le discipline STEAM. Per questo motivo, il nostro progetto mira a promuovere
la creazione e lo sviluppo sostenibile di operatori giovanili innovativi che possano fungere da “ponti sociali” tra i settori educativo, culturale e creativo in tutta Europa. Attraverso un metodo di apprendimento esperienziale unico che fonderà arte, ricerca e apprendimento basato sulla tecnologia saranno in grado di co-progettare con artisti, scienziati, istituti scolastici, musei coinvolgenti attività educative per i giovani per stimolare la loro creatività mentre sperimentano le connessioni tra diversi discipline e imporre lo sviluppo delle loro competenze chiave.

VISITA IL SITO DI PERSE

Guarda il video del Multiplayer Event, realizzato grazie ai contributi di tutti i partner, abbiamo ripercorso i risultati del nostro progetto dedicato alle metodologie educative per i giovani  >> Guarda il Video

SPACE*Lab sviluppa un approccio innovativo e pratiche di insegnamento per le scuole primarie per promuovere l’interesse e l’eccellenza in scienza, tecnologia, ingegneria e matematica (STEM) verso le nuove carriere spaziali.

VISITA IL SITO DI SPACE*LAB 

DESIRE – Designing the Irresistible Circular Society nasce nel contesto dell’iniziativa New European Bauhaus, lanciata dall’Unione Europea per diffondere la cultura del Green Deal Europeo tra i cittadini. DESIRE è uno dei sei progetti “dimostratori” (lighthouse demonstrators), opera su 8 spazi urbani e quartieri (“living labs”) di 6 diversi Paesi europei (Danimarca, Italia, Lettonia, Slovenia e Paesi Bassi) con l’obiettivo di creare spazi urbani più sostenibili, inclusivi e belli, e coinvolgere cittadini e stakeholder nella transizione verde a livello locale. 

I 24 partners coinvolti si sono concentrati su tre sfide: la creazione di forme di edilizia abitativa inclusiva; la “relazione simbiotica” tra arte, design e architettura nella trasformazione degli spazi urbani e la relativa ottimizzazione dell’uso dei flussi di materiali; “riconciliare le città con la natura” per progettare habitat vivibili ed ecosistemi funzionali.

Al termine del periodo pilota di due anni, DESIRE fornirà un kit e un ambiente di apprendimento basati su principi di sostenibilità, inclusione ed estetica, aperto ai policymakers, alle aziende e ai  singoli cittadini.

VISITA IL SITO DI DESIRE

Segui il progetto sui social

Facebook | Instagram

Urbsteam – Teaching STEAM through Urban Garden-Based Learning in the kindergarten è un progetto Erasmus+ focalizzato sulla promozione dell’insegnamento STEAM negli asili e nelle scuole dell’infanzia utilizzando attività pratiche sugli orti urbani e integrando i valori della permacultura. L’obiettivo principale del progetto è quello di migliorare le competenze di 150 educatori di asili nido sull’insegnamento delle STEAM attraverso il giardinaggio urbano. I risultati di progetto prevedono l’elaborazione di un Manuale di Buone pratiche tradotto in 6 lingue, un Toolkit per facilitare il modus operandi e una piattaforma interattiva per l’apprendimento on-line. Consorzio Kairos è leader del PR2,  

in collaborazione con i 5 partner europei coinvolti (Akata Makata, EISA, Djecji Vrtic More, STANDO,  Utopia Project). 

VISITA IL SITO DI URBSTEAM

Il progetto CoFarm4cities è finanziato dal programma Interreg Europa centrale che incoraggia la sostenibilità ambientale. Insieme ad altri otto partner, tra cui i comuni di diverse città europee e l’Università di Torino, il progetto mappa le aree agricole, miste o dismesse intorno alla città che possono essere adatte per un uso sostenibile del suolo, sviluppando così un modello di fattoria urbana ancora unico nel nostro Paese. Consorzio Kairos sviluppa e testa modelli di uso del suolo locali e sostenibili all’interno di Cascina Falchera coinvolgendo la popolazione del quartiere e dei paesi circostanti.

Comune di Óbuda-Békásmegyer
Comune della città di Zagabria
Comune della Città di Torino
Comune della città di Cracovia
Comune della Città di Lubiana
Istituto di Economia Circolare
Università di Óbuda
COLOMBE – Associazione FEE

Per maggiori informazioni:

Per info:

Abbiamo più di venti anni di esperienza in azioni di inclusione sociale e solidarietà utilizzando approcci innovativi al dialogo con gli individui nelle comunità locali. Grazie alla condivisione delle conoscenze dei suoi membri, possiamo contare su diverse competenze e un’ampia gamma di professionisti altamente qualificati che lavorano in progetti e servizi di innovazione sociale a livello locale, nazionale e comunitario. Abbiamo inoltre una lunga -esperienza consolidata nella gestione di progetti nell’ambito dei programmi FESR e FSE. Le nostre attuali reti nazionale e internazionali sono ENCC – Rete Europea dei Centri Culturali, Debating Europe, Torino Social Impact, Confcooperative Piemonte, RAN – Rete di sensibilizzazione alla radicalizzazione e Consorzio Nazionale della cooperazione sociale Gino Mattarelli – CGM. KAIROS fa anche parte dell’accreditamento ombrello KA1 gestito da Liberitutti sull’educazione degli adulti.

Cascina Falchera – Innovative Urban Farming è un progetto di progettazione partecipata tra realtà attente ai temi dell’impatto sociale, sia no profit che profit, interessate in un’ottica di servizio e sperimentazione a restituire alla comunità torinese e non spazi e servizi, valorizzando l’essenza ecologica, educativa della Cascina anche quale luogo family oriented.
La presente progettazione guarda molto alla vocazione cittadina di Torino Capitale italiana dell’innovazione sociale e collabora alla realizzazione dell’agenda 2030 di sostenibilità Onu con particolare riferimento agli obiettivi 3 (Salute e benessere), 4 (Istruzione di Qualità), 5 (Uguaglianza di Genere), 11 (Città e comunità sostenibili), 12 (Consumo e produzioni responsabili).

VISITA IL SITO DI CASCINA FALCHERA

Il progetto “F.O.R.M.A – Formazione Opportunità e Risorse per Migranti in Agricoltura” è finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Progetti per la Prevenzione e il Contrasto dello Sfruttamento Lavorativo in Agricoltura.
Il progetto mira a promuovere l’emersione delle condizioni irregolari di lavoro dei lavoratori stranieri regolarmente presenti sul territorio, impegnati nel lavoro agricolo. Tale finalità viene perseguita sia attraverso la costruzione di relazioni con i dei beneficiari, la loro informazione e la costruzione di percorsi di rafforzamento delle competenze e inserimento lavorativo, sia attraverso la sensibilizzazione delle comunità locali sia a livello generale (azioni rivolte alla cittadinanza), sia in modo mirato su quegli stakeholders territoriali che, se resi consapevoli e partecipi possono attivarsi e mettere in campo risorse per buone pratiche sostenibili di medio-lungo periodo.

VISITA IL SITO DI FAMI F.O.R.M.A.

Azioni di rafforzamento dei processi collaborativi di cittadinanza
Welfare di comunità, prossimità e progettualità.
Il Progetto intende rafforzare i tre poli di cittadinanza operanti nelle “Case del quartiere (San Salvario – Via Agliè – Casa nel parco)” e vuole intensificare l’attività svolta, aumentare il numero di persone coinvolte nell’attività, rafforzare le connessioni tra i poli anche grazie alla tecnologia. E-Poli di comunità intende diffondere nei tre poli pratiche consolidate di economia collaborativa e circolare anche attraverso l’utilizzo della piattaforma CELO CELO.
In ogni singola casa del Quartiere vengono attivati punti di accesso ai servizi interconnessi e tecnologici per facilitare la popolazione nella richiesta di informazioni, documenti.
E-Poli è un progetto finanziato dalla Regione Piemonte – Progetti d’innovazione sociale per il Terzo settore.
Il progetto si è concluso il 30/06/2021

TILDE è un progetto realizzato da Unione NET con la collaborazione di 15 partner e con il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo.

È attivo nei Comuni di Borgaro Torinese, Caselle Torinese, Leinì, San Benigno Canavese, San Mauro Torinese, Settimo Torinese e Volpiano.

Il progetto è rivolto alle donne con figli minori che sono interessate a migliorare la conciliazione tra vita privata e lavoro.

Maggiori informazioni sul SITO TILDE

STAKEHOLDER

Siamo portavoce delle necessità di sviluppo dei propri soci e li rappresentiamo nelle diverse sedi istituzionali in funzione di lobby istituzionale e luogo di ricerca di sintesi sui temi dell’economia ad impatto, civile, dei beni comuni e dell’impresa ibrida e coesiva, rappresentando, anche quando necessario, luogo di sintesi imprenditoriale a vantaggio dei soci che lo richiedono.

Consorzio Kairos insieme a l’Unione delle Mutue Portoghesi (UMP) e FAN – Força Associativa Nacional (Brasile) è uno degli enti fondatori dell’𝐎𝐫𝐠𝐚𝐧𝐢𝐳𝐳𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐈𝐧𝐭𝐞𝐫𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐄𝐜𝐨𝐧𝐨𝐦𝐢𝐚 𝐒𝐨𝐜𝐢𝐚𝐥𝐞 (I.S.E.O.), il cui atto costitutivo ha avuto luogo lunedì 4 settembre a Bruxelles, dove ha sede l’associazione.

L’UMP assumerà la presidenza dell’organizzazione per il primo mandato dei suoi organi associativi, mentre la vicepresidenza sarà condivisa tra il Consorzio Kairòs (Italia) e FAN – Força Associativa Nacional (Brasile).

L’I.S.E.O. è stato creato con l’obiettivo di riunire tutte le organizzazioni dell’economia sociale e solidale con sede in Europa, Sud America, Asia e Africa, aprendo le porte anche alle organizzazioni della società civile dei Paesi membri della Comunità dei Paesi di lingua portoghese.

L’organizzazione cercherà di potenziare queste organizzazioni e di sostenere nell’attrarre risorse e misure di sostegno esistenti, fornendo una piattaforma per la promozione, il riconoscimento del loro lavoro con i più svantaggiati e vulnerabili e la difesa degli interessi delle associazioni membri a livello internazionale.

I suoi obiettivi comprendono anche la promozione dell’economia sociale e solidale, nonché l’incoraggiamento dell’apprendimento reciproco e dello scambio di buone pratiche. Mira inoltre a stabilire partenariati per le opportunità di sviluppo, al fine di aumentare l’attrattiva dell’imprenditoria sociale e stimolare l’innovazione sociale.

Secondo la Commissione europea, circa 2,8 milioni di organizzazioni sono coinvolte nell’imprenditoria sociale.

 

Consorzio Kairòs è una delle sette imprese selezionate da Torino City Labnell’ambito della 𝐂𝐚𝐥𝐥 𝐂𝐢𝐛𝐨 𝐂𝐢𝐫𝐜𝐨𝐥𝐚𝐫𝐞. Le sette imprese avranno ora l’opportunità di co-sviluppare e testare le proprie soluzioni innovative nell’ambito dell’economia circolare, contribuendo così alla trasformazione del settore alimentare urbano.
Il bando è stato parte integrante del progetto europeo SME4GREEN di cui la Città di Torino, insieme ad Environment Park, è partner e che mira a promuovere la cooperazione tra le PMI locali e le autorità pubbliche per incoraggiare lo sviluppo di soluzioni verdi e digitali.

Il Consorzio Kairos è orgoglioso di far parte del nuovo progetto innovativo di Fondazione Compagnia di San Paolo. All’interno di Cascina Falchera nasce l’𝐎𝐚𝐬𝐢 𝐏𝐢𝐚𝐧𝐞𝐭𝐚 – 𝐑𝐢𝐬𝐞𝐫𝐯𝐚 𝐧𝐚𝐭𝐮𝐫𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐁𝐢𝐨𝐝𝐢𝐯𝐞𝐫𝐬𝐢𝐭𝐚̀ che, attraverso la collaborazione con 3Bee, si avvale della tecnologia di monitoraggio più avanzata per garantire trasparenza e tracciabilità di ogni azione.

Un innovativo progetto di rigenerazione della biodiversità che vedrà il suo compimento nei prossimi cinque anni e che, nel tempo, aumenterà la sua dimensione e il suo valore, coinvolgendo attivamente la cittadinanza.

La gestione dell’Oasi sarà supportata da una squadra di esperti ed esperte formata da membri del Consorzio Kairòs e dell’Associazione Impollinatori Metropolitani APS – Apicoltori Urbani Torino che si occuperanno, guidati da 3Bee, della cura e della crescita delle specie che popoleranno la riserva naturale.

Per saperne di più >>> 

Slider